Ricerca sul blog...

giovedì 15 dicembre 2011

Ecco cos'era....

Relativamente al mio post di ieri ho scoperto casa c'è dietro la truffa del: "Guarda dove ti ho taggato!"...

Al click, infatti, l’utente viene indirizzato su di una pagina ove compare (apparentemente oscurato) un fantomatico video nel quale si sarebbe stati taggati: la curiosità di vedere la propria immagine in un filmato del quale non si conosce la provenienza spinge pertanto a proseguire, incappando in un modulo di registrazione nel quale viene chiesto di inserire anche il proprio numero di telefono. Quando la curiosità acceca, il rischio è tangibile: nel compilare i moduli, infatti, si accetta l’abbonamento ad un servizio a pagamento e si rischia pertanto di veder sottratti vari euro dalla propria bolletta telefonica, trasformando così una semplice ingenuità in un vero e proprio danno economico.




Fonte: www.webnews.it 

Nessun commento:

Posta un commento