Ricerca sul blog...

lunedì 19 dicembre 2011

Novità di interesse immobiliare Decreto Monti


Vi informo con la presente circolare sulle novita' di interesse immobiliare e fiscale a seguito del decreto legge del governo Monti che entrerà in vigore con l'anno 2012, che introduce nuove norme o modifica norme già esistenti:

Mario Monti
Detrazioni fiscali del 36% e 55% - anno 2012 -
La detrazione fiscale (36%), per coloro che sono assoggettati alla tassa irpef statale, per i lavori di recupero edilizio diventa definitiva nel testo unico sulle imposte redditi e prevista solo nel seguenti casi:
  1. Per gli interventi di manutenzione straordinaria ed ordinaria sulle parti comuni condominiali indicati solo al n.°1 dell'art.1117 c.c. (suolo/muri maestri/tetti/lastrici/scale/portoni/portici/cortili parti comuni in genere;
  2. Rimozione di barriere architettoniche, installazione ascensori, cablatura risparmio energetico, antifurto e sicurezza contenimento inquinamento acustico, rimozione amianto;
  3. Ripristino danni o ricostruzione a seguito di evento calamitoso od evento sismico dichiarato con stato di emergenza;
  4. Solo sulla manutenzione straordinaria per le singole unita' immobiliari.
Il limite e' sempre di €48.000,00/annui, per ogni singolo intervento su ogni unita' immobiliare e la detrazione di dieci anni in quote costanti. Prorogata anche la detrazione sempre del 36% sul 25% del prezzo di acquisto di immobili totalmente ristrutturati da impresa, purche' venduti entro sei mesi dalla fine dei lavori.
Quando poi l'immobile, oggetto della detrazione fiscale, viene ereditato la detrazione eventualmente residua ancora in essere spetta solo all'erede che conservi ed utilizzi in modo diretto quale prima casa l'unita' immobiliare.
Nel caso di vendita dell'unita' immobiliare oggetto della detrazione fiscale le residue annualità di detrazione possono essere oggetto di trasferimento (previo corrispettivo) anche in capo all'acquirente o rimanere in capo al venditore con patto scritto specifico da introdurre nell'atto notarile; in mancanza di patto specifico vanno in capo all'acquirente per le quote residue.
Rimane in vigore l'aliquota agevolata del 10% sull'imposta del valore aggiunto per gli interventi di manutenzione ordinaria condominiali o straordinaria nelle singole unita' immobiliari. Dal 01/10/2012 sino al 31/12/2013 le aliquote i.v.a. del 10% e del 21% vengono incrementate di 2 punti percentuale e dal 1/1/2014 sono ulteriormente incrementate del 0,5%.
E' stata prorogata anche la detrazione fiscale del (55%) solo sino 31 dicembre 2012 su interventi di riqualificazione energetica sempre in dieci rate costanti. Dal 1/1/2013 la percentuale dal 55% scendera' al 36%.

Nuova imposta - imu - sugli immobili
Parte gia dal 2012 la nuova imposta i.m.u. A favore dei comuni che sost3tuira l'i.c.i.,pari al 7,6 per mille sulla rendita catastale degli immobili che verra rivalutata del 60 %.verra ricompresa anche la prima casa con una tassazione del 4,0 per mule ma con particolari benefici se si possiede una sola unita immobiliare (detrazione di €200,00) comuni potranno aumentare o diminuire di tre punti percentuali l'aliquota fissata sulle seconde case, o di due punti percentuali per la prima casa.
Dal 1/1/2014 partira' un altra nuova imposta comunale detta "dei servizi comunali" sempre sugli immobili ed in riferimento alla loro superficie per percentuali che ancora devono essere definite.

Nuova imposta per imbarcazioni
Entra in vigore una nuova imposta per le imbarcazioni detta di stazionamento in porto dovuta per l'intero anno e pan i a " da €5,00 ad €703,00 al giorno" secondo le misure di lunghezza della barca. Si parte da metri lineari 10,01: al disotto di tale misura sussiste l’esenzione dell'imposta.

Regolarita' catastale
Dal 1 luglio 2010 è necessario che le mappe catastali dell'unita' immobiliare siano conformi allo stato reale dell'immobile se si procede ad una compravendita.in caso contrario il notaio non effettua il rogito notarile e comunque l'atto può essere annullato con conseguenze anche di risarcimento dei danni conseguenti.

Certificazione energetica dell'immobile
Nel caso di compravendita od affitto, e dal 1/1/2012 anche per la sola pubblicita' presso agenzie immobiliari, è obbligatoria la certificazione energetica dell'unita' immobiliare da allegare agli atti sotto pena di pesanti sanzioni o nullità del contratti.

Norme di sicurezza e prevenzione impianti
Rammentiamo che ormai sono tutti scaduti i termini per gli adeguamenti sia degli impianti elettrici, sia a gas che del riscaldamento. Vi ricordiamo che oltre gli adeguamenti gia' scaduti occorre eseguire operazioni di controllo periodiche, alcune per buona norma come il controllo dei dispositivi elettrici di sicurezza (salvavita), altre obbligatorie come quelle previste per gli impianti a gas metano del riscaldamento (pulizia caldaia-prove di rendimento caldaia-tiraggio fumi camino), le tubazioni di adduzione GAS antecedenti al 13 marzo 1990 (prove tenuta tubazioni).

ATTENZIONE INFINE I PAGAMENTI IN CONTANTI TRA PRIVATI SUL TERRI¬TORIO NAZIONALE NON POSSONO SUPERARE - Euro 999,99.

Fonte: Studio Immobiliare

Nessun commento:

Posta un commento