Ricerca sul blog...

venerdì 17 febbraio 2012

Cosa c'è in una lampadina a risparmio energetico?

Interno lampada "economica" al neon
con crepuscolare
Avete mai visto la trasmissione "Fatto a pezzi?"... Lì distruggono gli oggetti per vedere cosa li fa funzionare: molto divertente! Io mi sono sempre chiesto come si faccia ad affermare che una lampadina al neon, con un circuito elettronico complesso composto da MOSFET di potenza, trasformatori, bobine, condensatori e microprocessore possa essere definita economica ed ecologica! Infatti secondo me non lo è! Quando la buttate, non potete gettarla nè nel vetro, nè nell' indifferenziato: come mai? 
Semplice: nelle lampade al neon sono presenti sostanze pericolose per la salute! La pericolosità di queste lampade è legata alla loro rottura, perché potrebbe fuoriuscire il gas di mercurio altamente tossico e nocivo. Nei circuiti poi ci sono materiali elettronici che andrebbero dispersi in ambiente creando altri problemi...
La cara vecchia lampadina a filamento si poteva buttare nel vetro: qualcuno la mangiava pure!!! eheheh
Comunque qui a lato, ecco l'immagine di quello che ho trovato al suo interno dopo aver rimosso, senza romperlo, il tubo al neon. Pensate che quel componente nero sulla sinistra con i piedini argentei è un microcontrollore PIC16C505 in grado di operare a 4Mhz (praticamente più del vecchio Commodore C64 o del mio vecchio MSX) ma potrebbe arrivare a 20Mhz!
Come si può vedere sono molti i componenti che compongono la lampada: in questo caso una OSRAM Dulux EL con sensore crepuscolare. 


Come fa una lampadina a costare così poco con tutti questi componenti lo lascio pensare e dedurre da voi!
Se tutti noi avessimo sui nostri tetti degli impianti di generazione elettrica potremmo usare le care vecchie lampadine a tungsteno, i boiler elettrici, i termosifoni elettrici: tutti ad emissione ZERO! Ma dovremmo anche trovare il modo di accumulare l'energia per poi consumarla la notte. Qui ci dovrebbe venire incontro lo Stato con bacini idro-elettrici o volani che possano ridare l'energia assorbita di giorno durante la notte... Che dite, utopia?

Nessun commento:

Posta un commento