Ricerca sul blog...

lunedì 25 giugno 2012

Il valore della casa...

Transazioni mercato residenziale I trimestre 2012 in rosso la tendenza

Trovo molto interessante questo articolo che vi ripropongo in parte:


Il valore della casaInvitiamo i venditori a riflettere attentamente sul valore economico del "godimento del bene", spesso trascurato.
Si è portati a pensare che un'immobile pagato, ad esempio, 100.000 euro nel 2005 debba essere rivenduto almeno alla stessa cifra oggi per non rimetterci il capitale; riteniamo che il ragionamento sia fuorviante perchè non tiene conto del risparmio derivante dal possesso. Se avessimo tenuto "immobile" quel capitale per conservarlo e contemporaneamente avessimo abitato la nostra casa in affitto, avremmo speso almeno un 3% all'anno, pari a circa 24.000 euro in 8 anni. Il nostro capitale ad oggi non sarebbe più di 100.000, bensì di 76.000!
Quindi smettiamola di chiedere 120.000 euro per la nostra casa e collochiamola in vendita ad un prezzo realizzabile e più consono al momento in cui viviamo, gli acquirenti si faranno avanti.


Leggi il resto: http://www.linkiesta.it/blogs/abc-always-b-be-c-closing/incredibile-il-mercato-immobiliare-e-crisi-come-siamo-arrivati-quest#ixzz1ynGRgyur


Nel mio piccolo posso pensare che essendo il mercato immobiliare un andamento ciclico negli anni e non potendo invertire detto fatto la tendenza, ci vorranno almeno 5-10 anni per avere una ripresa effettiva.
Si deve valutare molto bene l'acquisto attuale per non rimetterci in caso d'investimento. Gli affitti scendono nelle periferie ed il prezzo delle case anche.

Nessun commento:

Posta un commento