Cerca nel blog di Marco Mira

sabato 20 marzo 2021

FlashPlayer è morto... Viva Flash

Come molti sapranno FlashPlayer è andato in pensione ma molti siti usano FLASH ancora e ancora e ancora... Ecco un suo sostituto:

RUFFLE

Ruffle è un emulatore di Flash Player scritto in Rust. Ruffle viene eseguito in modo nativo su tutti i sistemi operativi moderni come applicazione autonoma e su tutti i browser moderni tramite l'uso di WebAssembly. Sfruttando la sicurezza della moderna sandbox del browser e le garanzie di sicurezza della memoria di Rust, possiamo evitare con sicurezza tutte le insidie ​​di sicurezza per cui Flash aveva una reputazione. Ruffle riporta Flash sul Web, a cui appartiene, inclusi iOS e Android!

Progettato per essere facile da usare e da installare, gli utenti oi proprietari di siti web possono installare la versione web di Ruffle e il contenuto flash esistente "funzionerà", senza alcuna configurazione aggiuntiva richiesta. Ruffle rileverà tutto il contenuto Flash esistente su un sito Web e lo "polyfill" automaticamente in un lettore Ruffle, consentendo l'aggiornamento trasparente e trasparente dei siti Web che si basano ancora sul contenuto Flash.

Ruffle è un progetto interamente open source gestito da volontari. Siamo tutti appassionati della conservazione della storia di Internet e siamo stati attratti dal lavorare a questo progetto per aiutare a preservare i numerosi siti Web e la pletora di contenuti che non saranno più accessibili quando gli utenti non potranno più eseguire il Flash Player ufficiale. Se desideri aiutare a sostenere questo progetto, accogliamo con favore tutti i contributi di qualsiasi tipo, anche se si tratta solo di giocare ad alcuni vecchi giochi e di vedere come funzionano bene.

Link al sito dove scaricare eseguibile o, volendo, solo l'estensione per il proprio browser.

venerdì 5 marzo 2021

Patch per Corruzione NTFS

Da parecchio tempo è presente un bug in Windows 10 (fin da Windows 7) che con un semplice comando permetterebbe di corrompere il file system NTFS: La stringa incriminata è l'attributo $i30 che, se usato in alcune modalità, può provocare la corruzione del file system del disco.
A volte un CHKDSK /F può risolvere ma... non sempre!

Ora c'è una soluzione momentanea in attesa di quella definitiva che sarà integrata nella versione 21H1 di Windows 10:

https://github.com/OSRDrivers/i30Flt


Da qui potete scaricare la patch (non fornita da Microsoft e neppure da me) quindi:
Controllate il file prima di scaricarlo, se non sapete cosa fate lasciate perdere. Eseguire un Backup prima di continuare.

martedì 29 dicembre 2020

Xiaomi Mi AIR Purifier - Reset filtro non originale

Oggi voglio capire come sia possibile resettare il numero di giorni rimanenti del filtro aria di un Xiaomi Mi Air Purifier. Il motivo è che il filtro, come visibile dalla foto è ancora in ottimo stato e anche aspirandolo non esce nulla di particolare. Quindi vorrei poter utilizzare il filtro ancota per sei mesi prima di spendere 40E per un nuovo filtro originale.

Il filtro ha sul fondo un chip NFC. Questo chip ha un numero seriale inserito e il purificatore ricorda il seriale in abbinamento alla percentuale di utilizzo. La soluzione più immediata è schermare il chip con un foglio di alluminio da cucina fissato con dello scotch al fondo del filtro. Come nell'immagine sotto:


Foglio di alluminio schermante

Ora reinseriamo il filtro nel purificatore e premiamo per 10 secondi ca il tasto presente sul retro. Il filtro si resetta e si riparte con i 145gg di funzionamento. 


Il tasto di RESET e spegnimento display
sul retro

Una piccola scocciatura è la presenza sul display della scritta "Install an official filter" ma scompare da sola dopo pochi secondi...

L'errore sul display


Vediamo nei prossimi giorni come funziona e se tutto è regolare.

TAG: Xiaomi, Filtro, Purificatore, Aria, Air Purifier, Filter, Install an official filter